Sleeve Gastrectomy


sleeve gastrectomy intervento chirurgico

La Sleeve Gastrectomy, è un intervento chirurgico allo stomaco per dimagrire rivolto a soggetti con problemi di obesità, consiste nella riduzione del volume dello stomaco. attraverso l’asportazione di una parte dello stesso. Quest’operazione, effettuata per la prima volta in Inghilterra, è stata adottata anche in Germania, in Belgio e negli Stati Uniti.

La Sleeve Gastrectomy (SGL) mira alla riduzione dello stomaco  tramite una resezione. La forma che l’organo prenderà sarà tubulariforme con un volume molto ridotto e con una capacità di capienza di circa 100/150 ml. Allo stesso tempo sia i nervi dello stomaco e sia il piloro restano intatti conservando la loro funzione gastrica.
La riduzione dello stomaco mira a diminuire la Grelina presente nel nostro organismo, ormone che stimola l'appetito.

Proprio per questo, i pazienti che si sono sottoposti all’intervento riducono il senso della fame drasticamente e registrano anche un calo del peso. Proprio per questa caratteristica, lo Sleeve gastrico è consigliato per i pazienti che registrano un BMI basso, compreso tra i 35 e i 45, e per le persone che sono affette dalla malattia di Crohn.

Intervento di Sleeve gastrectomy laparoscopica

La peculiarità di questo tipo d'intervento è data dall’utilizzo della tecnica laparoscopica: si tratta di una chirurgia poco invasiva che consente di vedere e operare all’interno dell’addome grazie all’inserimento di uno strumento ottico chiamato laparoscopio. La tecnica laparoscopica consiste nel gonfiare l'addome del paziente, mediante insufflazione di gas di anidride carbonica, creando una cavità in cui si eseguono le manovre chirurgiche con strumenti che entrano nell'addome del paziente attraverso dei piccoli fori della parete addominale.

I vantaggi della Sleeve gastrectomy laparoscopica

  • Riduce il trauma chirurgico
  • Riduce il dolore post operatorio
  • Riduce l’estensione delle ferite e delle cicatrici chirurgiche
  • Facilita la ripresa globale post intervento

I vantaggi della Sleeve gastrectomy

Uno dei vantaggi di questo intervento allo stomaco per dimagrire risiede nell' eliminazione dell’ormone della Grelina. Oltre a questo c'è la conservazione del piloro e il rischio minimo di ulcera.

A questo breve elenco si aggiunge che la SGL agisce positivamente sul diabete mellito di tipo 2, soddisfacendo così l’aspettativa di molti pazienti. (Prima di sottoporsi all’intervento è obbligatorio sottoporre la persona interessata ad un meccanismo ormonale per valutare l’omeostasi glucidica).

Sleeve gastrectomy controindicazioni

Oltre ai lati positivi, l’intervento sleeve comporta anche una serie di controindicazioni: come in tutte le operazioni legate all’obesità si può assistere, dopo un iniziale calo ponderale, a un successivo aumento del peso.
Inoltre, nei pazienti che assumono cibi calorici, si registra una mancata perdita di massa. In ultimo, una criticità è rappresentata dal carattere irreversibile dell’intervento (resezione dello stomaco ) che rende scarsamente praticabile qualsiasi correzione a eventuali effetti collaterali.

Sleeve gastrectomy: la dieta post intervento

Siccome si tratta di un’intervento bariatrico restrittivo la dieta sleeve da seguire è molto simile a quella di chi si sottopone ad un bendaggio gastrico. Consiste in una dieta liquida per le prime quattro settimane dopo l’intervento, per poi passare ad una dieta semiliquida di due settimane e una semisolida per altre due settimane.
Al termine di queste fasi il paziente potrà godere di una dieta solida di mantenimento.
I nutrizionisti consigliano di mangiare alimenti leggeri, come il latte parzialmente scremato, lo yogurt magro e carne bianca.

Assolutamente da evitare sono quei cibi che possono dare acidità allo stomaco e causare il reflusso gastroesofageo. Inoltre si aggiungono tutti quei cibi ricchi di grassi e di carboidrati che non favoriscono il calo del peso.