La chirurgia ricostruttiva (body countouring)


Chirurgia ricostruttiva

Il body countouring (spesso conosciuto come chirurgia ricostruttiva) è l’intervento di chirurgia estetica che permette di rimodellare il corpo del paziente eliminando in maniera mirata e selettiva accumuli di adipe localizzato o eccesso di tessuto lasso presente nei soggetti che hanno subito grandi cambiamenti di peso in un periodo di tempo limitato.

Il trattamento di body countouring è richiesto ormai quasi indistintamente da donne e uomini, entrambi attenti molto più che in passato all’estetica del corpo, al benessere e all’accettazione di sé.
Uomini e donne si differenziano principalmente nella zona di intervento sul corpo: gli uomini richiedono per la maggiore il rimodellamento dell’addome e del girovita; le donne sono più concentrate su fianchi, glutei e seno.

La medicina estetica risponde quindi ad un bisogno sempre crescente da parte dei pazienti che, sia per ragioni di salute che estetiche, vogliono vedere il proprio corpo rimodellato, riplasmato in base ai propri gusti o, spesso, in base ai canoni imposti dalla società. Gli interventi nel campo del body countouring hanno la funzione di migliorare e abbellire il corpo con attenzione particolare ai contorni dello stesso, in modo particolare nei pazienti che presentano cospicui eccessi di pelle, migliorando l'immagine del corpo. Il body scoulping è sicuramente la nuova frontiera della chirurgia nata soprattutto da una crescita di pazienti extra obesi che chiedono aiuto alla chirurgia bariatrica, per la perdita di peso.

Gran parte di interventi di rimodellamento dei contorni del corpo sono richiesti da pazienti ex obesi i quali sovente, soprattutto dopo diete drastiche o dopo interventi bariatrici, vedono il loro corpo come svuotato e non ne riconoscono i contorni. Tale situazione crea un forte disagio psicologico nel paziente oltre che complicazioni della salute spesso serie. Questi pazienti sono più interessati ad un intervento di rimozione della pelle in eccesso la quale risulta come un "sacchetto svuotato" data la repentina perdita della superficie che ricopriva. La pelle infatti non si adatta alla riduzione dell’adipe così in fretta come la perdita dello stesso.

Sui pazienti ritenuti idonei viene dunque effettuato un intervento di rimozione della pelle che ritende il tessuto e ne elimina l’eccesso, ridisegnando il profilo della sezione operata.

Il chirurgo opera un paziente, in particolare per interventi di rimozione di pelle, solamente quando questo ha concluso il suo percorso di dimagrimento o comunque non ha ancora un calo drastico da affrontare. Questo è fondamentale per la buona riuscita dell’intervento e per la sua irreversibilità nel tempo. Molti pazienti sono inoltre spaventati dalle cicatrici, vista l’entità e l’estensione dell’operazione: le suture vengono effettuate in punti strategici, spesso coperti da intimo o indumenti e sono sempre eseguite con punti molto piccoli e accurati così da minimizzare la cicatrice.

La buona riuscita dell’intervento sta ovviamente nell’esperienza e nella precisione con cui il chirurgo opera. Nel processo di definizione di body countouring è infatti essenziale per il medico pianificare un modello da seguire, informare il paziente dei tempi di recupero ed eseguire il disegno della silhouette decisa al meglio. Il decorso post operatorio può essere più o meno lungo in base alla zona di intervento. Spesso vengono suggeriti massaggi e linfodrenaggi a partire, generalmente, da 20 giorni dall’intervento per aiutare il modellamento della figura.

Le aree sulle quali viene richiesto un intervento di body countouring sono numerose e coinvolgono quasi l’intera superficie del corpo. Sottomentoniera, per correggere il cosiddetto doppio mento, brachiale per correggere la lassità nel braccio, addominale e sovrapubica, fianchi, regione trocanterica meglio conosciute come coulotte de cheval che si posizionano ai lati dei glutei, glutei, interno coscia, ginocchia e regione sovramalleolare per assottigliare le caviglie.

Nonostante la natura spesso meramente estetica per la richiesta di un intervento di body countouring, non bisogna sottovalutare l’assunto fondamentale che la stessa è un’operazione chirurgica molto complessa e articolata eseguita anche in anestesia totale per interventi su grandi aree.

Il decorso post operatorio richiede al paziente molta attenzione e cura nell’applicazione di bende elastiche, necessarie per mantenere in forma il nuovo contorno del corpo, fino a seguire una dieta adeguata e tutte le indicazioni dettate dal chirurgo.

Il risultato è apprezzabile già dai primi giorni nella figura ma è godibile in tutta sicurezza e salute a partire da due mesi dall’intervento (i tempi sono ovviamente dettati anche dall’entità dell’intervento) e arrivano a stabilizzarsi fino ai 6 mesi dall’operazione.

Nel campo della chirurgia del rimodellamento la tecnologia e gli studi stanno avendo evoluzioni davvero importanti. L’invasività degli interventi si è notevolmente ridotta così come la percentuale di interventi non andati a buon fine. 

Per qualsiasi intervento, anche nei casi di rimodellamento corporeo, vengono eseguiti screening pre operatori molto approfonditi. Il paziente deve essere in ottime condizioni di salute e pronto a sottoporsi all’importante operazione.