I 10000 passi (metodo suggerito per restare in forma)


restare in forma

I benefici delle lunghe camminate
Ogni persona utilizza metodi diversi per mantenersi in forma, ma uno dei più pratici e utili è quello dei fatidici 10.000 passi. Nell'ambito della chirurgia bariatrica, camminare è la miglior soluzione a qualsiasi tipo tipo problema: più si cammina meglio è, perché compiere un certo numero di passi comporta numerosi benefici.

Quali sono in concreto questi benefici?
Innanzitutto, il tono muscolare nel complesso migliora, comportando una maggior predisposizione a compiere ulteriori sforzi fisici e anche un più bell'aspetto estetico. Anche la complessiva forza muscolare aumenta, perché camminando periodicamente i vari muscoli rimangono in tensione e garantiscono un efficiente funzionamento del
sistema neuromuscolare.
Camminare molto aiuta a prevenire le patologie cardiovascolari e a tenersi sempre in forma. Inoltre, beneficio assolutamente da non sottovalutare, è che camminando tanto si può anche dimagrire e combattere l'obesità, favorendo la circolazione del sangue e rendendo difficile l'accumulo di grassi nelle zone chiave del corpo.

Il semplice camminare a lungo durante una giornata influisce sul tono muscolare degli arti inferiori, nel dettaglio tutti quelli in prossimità dei piedi. Tenendo conto della media passi giornaliera, è stato ideato il metodo dei 10.000 passi:
questa è un'iniziativa semplice da realizzare e di grande aiuto. Basta munirsi di un pedometro o di uno smartphone dotato di contapassi per poter monitorare i propri movimenti e riuscire a centrare questo obiettivo ideale da raggiungere ogni giorno. 
Non dimentichiamoci, inoltre, che una bella passeggiata effettuata con regolarità e
costanza è un toccasana anche per la mente: infatti, grazie al rilascio delle endorfine, sostanze che provocano un senso diffuso di appagamento, il nostro umore migliora sensibilmente rendendoci sempre più propensi a pensare positivamente!

Organizzazione e motivazioni

Come trovare le forze e la giusta motivazione per imporre a sé stessi ogni giorno questo piccolo grande traguardo dei 10.000 passi?
Per prima cosa, bisogna cominciare questo percorso con le motivazioni giuste: vestirsi in maniera sportiva e contare letteralmente i vari passi compiuti possono dare già la carica giusta. 

Numerosi studi hanno dimostrato che l'essere umano è maggiormente incentivato a raggiungere un obiettivo quando si tiene conto dei progressi fatti e non del tempo necessario; in parole povere, è più facile tenere conto dei passi compiuti, piuttosto che organizzare una camminata e contare i minuti che passano.
Esistono dispositivi chiamati bodybug, che oltre a contare i passi forniscono numerose informazioni come il numero di calorie bruciate.

Le varie applicazioni per smartphone in tal senso si rivelano utilissime e ricche di personalizzazioni e statistiche. Per iniziare a macinare metri su metri, non c'è niente di meglio di una bella passeggiata con un amico o col proprio cane. Inoltre, ascoltare la musica può aiutare a rilassarsi e a concentrarsi.

I primi giorni di effettivo conteggio è bene non scoraggiarsi se magari non si raggiungono da subito i 10.000 passi, perché col tempo è possibile migliorarsi e incrementare le proprie prestazioni. 

Una volta abituati a camminare, sarà quasi automatico il rifiuto di opzioni facili come usare l'ascensore, preferendo alternative che richiedono un maggior impegno motorio, come fare le scale a piedi.
Più si cammina, più aumentano i progressi: monitorando il tutto è possibile ottenere una certa gratificazione che spingerà a far sempre meglio. Pianificare i proprio movimenti e le proprie passeggiate giornaliere aiuta a spronare sè stessi a dare sempre di più e a migliorare i propri record. Camminare è un'occasione per
visitare posti nuovi, incontrare gente e scoprire novità. 

Per camminare tanto si consiglia l'uso di scarpe comode ed ergonomiche, che non vadano a pregiudicare il nostro rendimento.
Anche il tipo di camminata è importante: bisogna evitare di battere i piedi sul terreno e non farli strisciare, perché i passi devono essere decisi e leggeri. Muoversi continuamente aiuta a restare in forma o a perdere
peso, a seconda di quali siano i propri bisogni. 

Ci sono diverse motivazioni che portano ad una sola conclusione, ovvero che camminare fa bene.
Arrivare a 10.000 passi giornalieri è un vero toccasana e per raggiungere questo ambizioso traguardo ci sono diverse filosofie di pensiero valide: tocca quindi ad ognuno di noi trovare le giuste motivazioni e scendere in pista per la nostra salute.